Skip to content

JORNADESFOTOGRAFIASOCIAL.COM

Jornadesfotografiasocial

Dal 730 abbonamento treno scarica


I contribuenti titolari di abbonamenti a bus, metro o treni relativi al potranno indicare in dichiarazione dei redditi la spesa sostenuta e fruire. Bonus trasporti nel /, detrazione abbonamenti mezzi pubblici: possono scaricare dalle tasse i costi sostenuti per l'acquisto di abbonamenti e paga per intero l'abbonamento annuale al treno - che scadrà quindi a. 19% costo abbonamento autobus treni Tpl regionali interregionali, cos'è e chi acquista abbonamenti di autobus e treni del TPL, trasporto pubblico come fruire dell'agevolazione in dichiarazione dei redditi tramite e. Dal sono detraibili solo le spese sostenute con mezzi di pagamento Sono quindi agevolabili gli abbonamenti ad autobus, metropolitane e treni. L'agevolazione riguarda sia le spese sostenute direttamente dal contribuente per l'acquisto di un abbonamento del trasporto pubblico, sia quelle affrontate per.

Nome: dal 730 abbonamento treno scarica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 12.32 MB

Dal 730 abbonamento treno scarica

Ha precedenza, in ogni caso, il disabile. I minori di età superiore ai 3 anni e di peso inferiore ai 36 kg, possono invece essere trasportati solo utilizzando gli appositi sistemi di ritenuta cinture o seggiolini purchè effettivamente installati a bordo del mezzo. Trasporto animali Gli animali domestici di piccola taglia compresi cani di piccola taglia possono viaggiare gratuitamente e devono essere tenuti in braccio o nel trasportino.

I cani non di piccola taglia possono viaggiare a pagamento tariffa del passeggero , provvisti di guinzaglio e museruola. In caso di notevole affollamento del mezzo, per motivi di sicurezza dei passeggeri, il personale aziendale e gli agenti della Forza Pubblica potranno non consentirne il trasporto Se l'animale insudicia, deteriora la vettura o arreca danno alle persone o cose, il proprietario è tenuto al risarcimento del danno. Gli animali di piccola taglia tenuti in apposite gabbiette o ceste possono essere trasportati anche su linee stagionali con pagamento della tariffa prevista per i passeggeri.

La novità introdotta dalla scorsa Legge di Bilancio non fa riferimento a specifiche categorie di mezzi pubblici e, pertanto, il bonus fiscale sarà richiedibile per tutti gli abbonamenti ai mezzi di trasporto, come bus, metro, treni regionali e interregionali o ad alta velocità e via di seguito. A fornire dettagli su quando si ha diritto alla detrazione è la circolare n.

Lo sconto verrà riconosciuto in detrazione fiscale Irpef sulle imposte dovute e dovrà quindi esser richiesto in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi. A creare confusione era stato il limite massimo di spesa detraibile.

Non possono essere indicate le spese sostenute nel che nello stesso anno sono state rimborsate dal datore di lavoro in sostituzione delle retribuzioni premiali e indicate nella CU Per abbonamento si dovrebbe intendere, come già avvenuto in passato, un titolo di trasporto che consenta al titolare di poter effettuare un numero illimitato di viaggi, per più giorni, su un determinato percorso o sull'intera rete, in un periodo di tempo specificato.

Dovrebbero essere esclusi, pertanto, i titoli di viaggio con durata oraria.

Per tutte le novità della Legge di Bilancio ti consigliamo due e-book: Decreto Fiscale - Collegato Legge di Bilancio - e-book 80 pag. La nuova disposizione, infatti, prevede che le somme erogate o rimborsate ai dipendenti da parte del datore di lavoro, o quelle da quest'ultimo direttamente sostenute, per l'acquisto di abbonamenti al trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale del dipendente o dei suoi familiari fiscalmente a carico, non costituiscono reddito in capo al dipendente.

Negli ultimi due casi, di erogazione di somme al dipendente, è bene che il datore di lavoro conservi la documentazione provante l'utilizzo delle somme da parte del dipendente per le finalità per cui sono state corrisposte. Ai fini dell'agevolazione non è necessaria una convenzione, e neppure un accordo con il fornitore del servizio di trasporto.