Skip to content

JORNADESFOTOGRAFIASOCIAL.COM

Jornadesfotografiasocial

Scarico akrapovic yamaha xt 660 z


  1. Ricambi e accessori Yamaha XT 660 Z TENERÈ 08 > 15 Ohlins
  2. Exan Yamaha XT 660 Z Tenerè X
  3. Scarico xt 660
  4. Yamaha Xt 660 X Scarichi

MARMITTA LEOVINCE YAMAHA XT R/X NO AKRAPOVIC. Nuovo. EUR ,00; Spedizione gratis. BMW S RR Ducati Panigale R Honda CBR RR Kawasaki Ninja ZXR Suzuki GSX-R Yamaha YZF-R6. Collettore di scarico Yamaha XT - XT Z Tenerè. (R. motodacqua yamaha vx ottimo stato, 2 giubbetti, caschi, invaso moto, telo yamaha + altro telo fatto su. Yamaha xt scarico in vendita: scopri subito migliaia di annunci di privati e aziende e trova quello che Yamaha XT z tenere - bauletto e scarichi. Scarico gpr gpe moto yamaha mt - tenere - xt x/r titanio. Il miglior prezzo del web (da Marmitta terminale scarico sinistra YAMAHA XT R Marmitta YAMAHA XT Z Scarico MIVV Oval Carbonio Cc​.

Nome: scarico akrapovic yamaha xt 660 z
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 61.33 MB

Tutte le categorie Promozioni hot in xt exhaust: le migliori offerte e sconti online con recensioni di clienti reali. Grandi notizie! Sei nel posto giusto per xt exhaust. Ormai sai già che, qualunque cosa tu stia cercando, lo troverai su AliExpress. Abbiamo letteralmente migliaia di ottimi prodotti in tutte le categorie di prodotti.

SUONO Steel Black è costituito da un corpo centrale in acciaio inox nero con effetto spazzolato denominato "Black Satin", ottenuto con uno speciale processo di galvanizzazione, racchiuso da coppe di ingresso e uscita e da fascetta in carbonio. L'Innovazione Perfetta sintesi tra aspetto estetico innovativo e tecnologia applicata. Assemblaggio impeccabile, look innovativo, prestazioni senza compromessi.

Nel disegnare SUONO Mivv ha preso spunto da una considerazione: il rombo che emette un motore permette a chi non lo sta ascoltando di immaginarne la 'voce'. Questa interpretazione del 'suono' è stato per MIVV l'asse del progetto, un approccio che ha permesso di fantasticare mentre il prodotto veniva disegnato, ingegnerizzato e prodotto.

Caratteristiche tecniche e meccaniche Per contenere il peso di SUONO abbiamo puntato sui migliori materiali disponibili. L'operazione del montaggio al posteriore è abbastanza semplice, per l'anteriore occorre prelevare il gommino per bloccare i tubi alla forcella, dai tubi originali.

Nel complesso non è un'operazione semplicissima ma neanche impossibile. Ho poi sostituito l'olio dei freni originali di qualità non elevata con dell'ottimo fluido Castrol per freni con caratteristiche superiori al DOT4.

Ricambi e accessori Yamaha XT 660 Z TENERÈ 08 > 15 Ohlins

Certificazione TÜV del prodotto. E' stato sviluppato per la guida in condizioni estreme, dove le corone d'alluminio non sono in grado di gestire l'elevata coppia del motore e il logorio prodotto dalla polvere e fango attraverso il sistema di trasmissione a catena. Nei punti sottoposti maggiormente all'attrito troviamo l'acciaio mentre all'interno dove non serve la robustezza, troviamo il più leggero alluminio.

Naturalmente, cambiando corona e pignone, ho cambiato anche la catena con una Regina serie oro del tipo con O-Ring, per l'esattezza la 520ORS6 di qualità superiore rispetto a quella originale. E' possibile in questo modo individuare ed analizzare precocemente un eventuale logoramento eccessivo evitando quindi un problema incombente. Si tratta di un investimento efficace poichè aumenta considerevolmente la longevità del motore in modo poco dispendioso.

Di seguito riporto i vantaggi più significativi, dichiarati dalla casa costruttrice ma che sento di confermare, di questa tecnologia tra l'altro impiegata nel mondo delle competizioni: Presenza di un comodo minitester a 3 LED per verificare lo stato della batteria.

Exan Yamaha XT 660 Z Tenerè X

Nessun inquinamento - Non contengono acidi e metalli pesanti, come il piombo, il cadmio, il mercurio. Lunga vita delle batterie - Resiste a più di 2000 cicli di ricarica in standard JISD batterie al piombo-acido 150-300 cicli.

Lungo mantenimento della carica in magazzino - più di un anno batteria al piombo 6 mesi. Risparmio di energia - tensione di scarica stabile e bassa resistenza interna. Altamente sicure - Non infiammabili ed esplosive. Accensione contemporanea luce anabbagliante e abbagliante. La prima modifica apportata al nuovo Ténéré è stata quindi la sotituzione delle normali lampade alogene con altre molto più performanti. Un'operazione talmente semplice e banale da non meritare altro spazio.

Scarico xt 660

Ora, da un punto di vista della sicurezza durante la guida notturna, questo fatto non era una bella cosa, pertanto, armato di saldatore a stagno, ho aperto il gruppo comando luci e frecce sul manubrio ed ho risolto semplicemente il problema bypassando il commutatore luci anabbagliante in modo tale da lasciarle sempre accese, basta cortocircuitare il cavo verde con quello azzurro i colori potrebbero non essere gli stessi in altri modelli come si vede in foto, un po' di colla a caldo per isolare il tutto e il gioco è fatto.

Adesso, quando accendo gli abbaglianti, l'area illuminata è molto più ampia e, cosa molto importante, è illuminata sia l'area vicina che quella lontana a tutto vantaggio della sicurezza.

In queste situazioni i fari in dotazione potrebbero non essere sufficenti. La Touratech, per far fronte a questa esigenza, propone un kit di fari che da un punto di vista estetico risultano essere perfettamente integrati nella linea della nuova Ténéré.

Questi fari supplementari sono davvero un gioiello sia per la loro egregia qualità costruttiva che per la loro robustezza. Vengono montati praticamente al centro della moto direttamente sul telaio in posizione riparata e tale scelta li protegge da eventuali danni in caso di rovesciamento a terra della moto, offrendo comunque un'illuminazione eccezzionale!

L'installazione risulta essere lunga e laboriosa.

Occorre smontare il serbatoio e poi per chi come me vuole fare le cose per bene, occorre cablare un'impianto separato per ogni faretto, ognuno con il suo fusibile, relè e cablaggio dedicato. L'unica cosa che hanno in comune i due fari è l'interruttore d'accensione.

Nel kit è compreso tutto il necessario per completare l'installazione senza dovere acquistare altro materiale. L'unico neo, oltre il prezzo elevato d'acquisto, risulta essere che la potenza assorbita dal nuovo impianto di illuminazione, pari a 55W X 2, risulta essere troppa per il generatore di corrente. Grazie alla barra di LED più sotto illustrata che mi tiene sotto controllo la tensione della batteria, sono riuscito a verificare che in moto, è possibile tenere accesi i fari aggiuntivi per non più di una mezzora, poi la tensione comincia inesorabilmente a calare ed è meglio spegnerli.

Yamaha Xt 660 X Scarichi

Sostanzialmente perchè a parità di potenza luminosa irradiata consumano di meno e pertanto scaldano di meno, durano molto di più, hanno un'accensione istantanea, perfetti quindi per gli stop la nuova Ténéré ne è già dotata di serie e per le frecce di direzione. Se volete saperne di più sul perchè il LED, vi rimando a questo sito dove troverete molto di più: Ledmania.

Facendo quindi due conti in termini di consumi, la nuova Ténéré è dotata di 2 lampade di posizione anteriori ed una lampada per la targa con potenza di 5W ognuna, quindi un totale di 15W. I LED montati hanno invece un consumo di 1W ognuno per un riparmio di 12W che vengono "restituiti" al motore. Infatti, svolgendo una semplice proporzione, per un motore come quello della Ténéré che vanta una potenza di 36 KW, i 12W risparmiati sono solo un misero 0.

L'enorme vantaggio sta invece nel risparmio dovuto alla loro durata superiore e al fatto che non riscaldando la parabola, ne ritardano l'opacizzazione della cromatura, e poi potete tranqillamente lasciare la moto con il quadro in posizione park senza preoccuparvi di scaricare la batteria.

Ad esempio per le luci di posizione occorrono dei LEDs speciali muniti di dissipatore pena la loro longevità. Per la targa si risparmia poichè si evita di comprare tutto il pezzo, ma occore un particolare LED angolato che direzioni la luce verso il basso. La mia scelta è caduta, dopo alcuni esperimenti non andati a buon fine, su i due tipi di LEDs in figura, la cui longevità e luminosità hanno superato ogni mia aspettativa: Nelle foto succesive, è visibile l'effetto che hanno i LEDs una volta montati nelle loro sedi.

Aggiunta luci LED laterali. Sempre restando in tema sicurezza durante la guida notturna, ho scoperto che la maggior parte degli incidenti avvengono poichè non si vede la moto quando è disposta lateralmente rispetto all'osservatore.

Installazione presa accendisigari In una moto come la Ténéré, non poteva mancare la presa accendisigari. Con la sempre più diffusa tecnologia, capita spesso di dovere ricaricare dal telefonino al lettore mp3, o alimentare qualsiasi altro dispositivo come ad esempio un navigatore GPS durante un viaggio.

Ho cercato di installare tale presa, di tipo impermeabile, in un posto che fosse comunque riparato dalle intemperie e da occhi indiscreti ma allo stesso tempo di facile accesso.

Fra le tante possibilità ho deciso di installare la presa nel gruppo freccia sinistro. Una volta smontato il pezzo nelle sue parti, come si vede in figura, ho praticato un foro del diametro corretto con una sega a tazza.

Inoltre, ho dovuto limare qualche parte per adattare i due pezzi. Avvitato il tutto con due viti in acciaio inox, ho quindi saldato i cavi, protetto le saldature con tre strati di termorestringenti di cui l'ultimo va a coprire la guaina che protegge il cavo in modo da evitare infiltrazioni d'acqua.

Infine, ho sigillato il tutto con una colata di colla termica ad alta temperatura di fusione.