Skip to content

JORNADESFOTOGRAFIASOCIAL.COM

Jornadesfotografiasocial

Scaricare articoli scientifici


Per scaricare dal web articoli scientifici, è bene evitare di perdersi nel mare magnum di informazioni presenti in rete e andare mirati verso siti. La storia di "Sci-Hub", che da anni offre gratuitamente milioni di articoli accademici e ha grandi problemi di copyright. Prima tenta di scaricare una copia dal database di contenuti piratati LibGen, e che, ad oggi, annovera più di 48 milioni di articoli scientifici. La condivisione di un articolo avuto su licenza non è consentito, per disincentivare la condivisione nell'articolo scaricato c'è il nome di chi lo. Questa estensione di Chrome ti permette di trovare gratis gli articoli a pagamento Il mondo delle pubblicazioni scientifiche è — più o meno come per aver scaricato troppi paper dalla piattaforma online a pagamento.

Nome: scaricare articoli scientifici
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 53.67 MB

È Sci-Hub, uno dei maggiori siti web a livello mondiale da cui scaricare gratuitamente articoli scientifici, aggirando la necessità di pagare gli editori che di quegli articoli detengono i diritti.

John Bohannon in un articolo su Science fornisce le dimensioni del fenomeno. Contatta direttamente Alexandra Elbakyan, la giovane neuroscienziata che nel ha creato la piattaforma, la quale estrapola i dati e li rende disponibili. Seguono Russia e Stati Uniti. Si consideri poi che in alcuni Paesi, come in Iran, si utilizzano programmi per scaricare automaticamente gli articoli e creare una sorta di copia locale del sito.

Seguono Russia e Stati Uniti. Si consideri poi che in alcuni Paesi, come in Iran, si utilizzano programmi per scaricare automaticamente gli articoli e creare una sorta di copia locale del sito.

Solo per dare qualche numero esemplificativo, nella città di Padova in sei mesi i download sono stati 6. John Travis, sempre su Science , fornisce i dati di un sondaggio on line a cui hanno partecipato quasi Cercando l'articolo sul giornale che lo ha pubblicato bisognerà cliccare sull'apertura dell'abstract e poi confermare l'acquisto del download, visto che si è interessati solo a quel pdf in particolare e non si è abbonati alla rivista.

I pagamenti vengono effettuati tramite carta di credito e nel caso di articoli scientifici possono anche ammontare a 15 o 20 euro per articolo.

Condividi 28 Condivisioni Era da tanto che volevo scrivere un post sui modi per leggere gratuitamente gli articoli scientifici su internet. È giusto che si sappia che i ricercatori che scrivono gli articoli e quelli che li revisionano peer review in nessun modo sono retribuiti da queste cifre, ed in certi casi anzi potrebbero pure aver pagato un contributo economico per poter pubblicare il loro lavoro: i soldi pagati dai singoli per leggere gli articoli o dalle biblioteche per accedere alle riviste scientifiche vanno direttamente agli Editori delle riviste, per il lavoro di raccolta, pubblicazione, scelta dei revisori, e per il prestigio conseguito in passato dalle loro riviste.

Aaron Swartz La libera disponibilità della ricerca è un argomento di cui oramai parla tutto il mondo scientifico e medico , e purtroppo la scintilla di questo interesse è stato il suicidio, nel , di Aaron Swartz , giovane programmatore di successo ed idealista.

Gli articoli erano già di pubblico dominio nella versione cartacea, ma quella online si doveva pagare cara. Beccato dalla Legge, gli era stata prospettata una condanna fino a 35 anni di carcere con una multa fino a un milione di dollari, e il ragazzo, a 26 anni, si è impiccato.

I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.