Skip to content

JORNADESFOTOGRAFIASOCIAL.COM

Jornadesfotografiasocial

Scarico wc a parete pendenze


  1. Spostare il bagno e spostare la cucina dove vuoi. Quando si può
  2. diari di un architetto: sanitrit: pro e contro
  3. Differenze tra scarico a terra e a parete: Come scegliere i sanitari

La prima regola da sapere è che lo. Di quanto deve essere la pendenza minima dello scarico del wc? di praticità, estetica e del gusto corrente, è quella di installare un wc con scarico a parete. Ovunque decidi di spostare il wc, infatti, la pendenza dello scarico deve rimanere Se devi spostare il wc di 1, 2 o più metri sulla stessa parete, esistono due. Inoltre:è corretto considerare che con il WC con scarico a parete guadagno un po​' di altezza (circa 18 cm) e quindi posso distanziarlo di più. Le acque nere, dal wc confluiscono nella colonna di scarico verticale e sono complesso perché bisognerà sempre tenere le corrette pendenze. che si servono di uno scarico a parete, connesso con la colonna di scarico.

Nome: scarico wc a parete pendenze
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 12.57 MB

Scarico wc a parete pendenze

Sanitari e grandi elettrodomestici oggi si possono installare ovunque in casa. Si tratta dei nuovi trituratori, che si rivelano utili per evacuare le acque di scarico del wc e oggi anche di interi bagni e cucine, quando la colonna fognaria sia distante o si trovi a un livello superiore. Dopo aver lacerato gli scarti senza alcun prodotto chimico, in modo da essere compatibile anche con la fossa biologica.

I nuovi trituratori in aggiunta a funzionalità potenziate — manutenzione semplificata, silenziosità, durata nel tempo — garantiscono anche una estetica migliore: compatti e gradevoli se lasciati a vista, sono ormai disponibili anche in versione a incasso, da celare in un muretto dietro al vaso, e per sanitari sospesi.

In questo modo non si deve rinunciare alla praticità di avere un secondo bagno elegante, senza gravose opere murarie quando la braga principale non sia nelle strette vicinanze. Anche i tubi di scarico possono essere lasciati a vista in caso si tratti di bagni di servizio o di lavanderie o semplicemente nascosti con un tamponamento ad hoc o dietro agli arredi, se non si voglia murarli.

Si tratta di interventi piuttosto complessi che vanno ovviamente eseguiti da un professionista qualificato.

Spostare il bagno e spostare la cucina dove vuoi. Quando si può

Per risparmiare sui costi, potresti richiedere diversi preventivi a ditte che si occupano di lavori di idraulica nella tua zona. Se vuoi tramite il nostro sito puoi richiedere gratuitamente un preventivo per lo spostamento del wc ad altrettante ditte che lavorano nella tua zona.

Ecco i casi in cui è possibile spostare il wc, le problematiche che comportano e le possibili soluzioni. Spostare il wc sulla stessa parete del bagno Se devi spostare il wc di 1, 2 o più metri sulla stessa parete, esistono due soluzioni possibili: Installare un wc con scarico a parete.

Nel caso in cui lo spessore non sia sufficiente, occorrerà creare una controparete. Installare un trituratore.

diari di un architetto: sanitrit: pro e contro

Il sanitrit da incasso non necessariamente deve stare dietro al wc, ma è bene che non ne stia molto distante. Se i due wc fossero scaricati contemporaneamente il sanitrit potrebbe andare in crisi non riuscendo a smaltire tutto il liquame in arrivo.

Ebbene, la questione è controversa.

Alcuni modelli di sanitrit hanno una vera e propria presa d'aria, poiché nel momento in cui evacqua l'acqua contenuta nel vano del sanitrit, deve essere immessa aria all'interno del volume altrimenti si crea un vuoto che la piccola pompa non è in grado di gestire: quindi da qualche parte quest'aria deve entrare.

Se siete comunque dell'idea di evitare il più possibile di dover installare un sanitrit, considerate che lo scarico che crea maggiori problemi generalmente è quello del wc, perché, se "naturale", deve avere un diametro molto elevato del tubo minimo sindacale 90mm, ma è considerato il diametro minimo per evitare ingorghi e problemi vari e deve avere minori gomiti "curve" possibili fino all'imbraga.

Dato che gli altri sanitari di un bagno hanno minori necessità di diametro anche 32mm ma è sempre meglio usare almeno il 40mm e diciamo minori problemi in caso di curve, potreste anche ipotizzare di realizzare un bagno, non molto distante dalla colonna, e quindi mettere sotto sanitrit il solo wc, mentre gli altri sanitari evacuarli mediante una rete tradizionale, magari sfruttando il più possibile tratti in parete.

Tuttavia il fatto che anche gli altri sanitari scarichino nel sanitrit aiuta al "lavaggio" dell'apparecchio, ma almeno in caso di malfunzionamento del trituratore, il bagno sarebbe utilizzabile, ovviamente tranne il vaso. Anzi si potrebbe dire che un bagno con sanitrit ma anche senza sanitrit sarebbe bene impermeabilizzarlo tutto.

Differenze tra scarico a terra e a parete: Come scegliere i sanitari

Come si impermeabilizza un bagno? Uno dei materiali che più si presta a questa applicazione secondo me è il Mapelastic della mapei o il nanoflex della Kerakoll, una sorta di malta a ridottissimo spessore che, una volta indurita, diventa una vera e propria pellicola impermeabile e, essendo di fatto una malta, è un buon sottofondo per la posa delle mattonelle. Tuttavia non è un obbligo: come dicevo, dal sanitrit in condizioni d'uso normali non deve uscire una goccia d'acqua.

Una volta ho realizzato un impianto con sanitrit un po particolare, in cui il cliente desiderava una macchina più potente di quella del modello da incasso: parallelamente nessuno voleva che questa macchina fosse a vista, quindi ho fatto realizzare, nella limitrofa cabina armadio, un vano in muratura completamente impermeabilizzato in cui è stato poggiato il sanitrit. Con la falegnameria della cabina armadio ho poi provveduto a nascondere opportunamente il tutto.

Prima di farlo rivolgetevi sempre a un architetto. In realtà, tali tubi non sono perfettamente orizzontali, ma hanno una limitata pendenza.

Nonostante il valore ridotto, la pendenza è comunque particolarmente importante. Le tubazioni orizzontali conducono alle colonne di scarico, ovvero alle tubazioni verticali, di solito poste in prossimità del vaso igienico.

Gli sfiati sono importanti soprattutto per evitare la diffusione dei cattivi odori, mentre i pozzetti hanno diversi funzioni, tra cui quelle di snodo e raccordo, ma sono importanti anche ai fini degli interventi di ispezione e manutenzione.

L'allestimento bagno padronale - in rosso nel grafico - prevede componenti bagno più confortevoli: un lavabo a canale con doppia rubinetteria, sanitari e una spaziosa vasca di forma rettangolare. L'arredo bagno con doccia, qui comprende anche un piccolo armadio su misura adiacente alla lavatrice, pratico per riporre la biancheria di pertinenza dell'ambiente bagno.

In tale soluzione alternativa con pareti perpendicolari, permane comunque una porta scorrevole in vetro orientata in senso obliquo, a separare il disimpegno notte dall'area giorno. In questo caso, tale orientamento divisorio permette di conservare sempre l'indispensabile spazio antibagno, nel rispetto delle normative vigenti.

Vista prospettica di bagno padronale con vasca Nel seguente disegno prospettico, illustro la tridimensionalità del nuovo bagno con vasca, che presenta un arredo bagno moderno e funzionale. La vasca idromassaggio rettangolare si rivela comoda grazie anche ai cuscini poggiatesta, offrendo comfort per il benessere idroterapico di coppia.