Skip to content

JORNADESFOTOGRAFIASOCIAL.COM

Jornadesfotografiasocial

Pulire lo scarico della cucina


Consigli utili per pulire al meglio ed igienizzare lo scarico del lavello della cucina​, per evitare anche il diffondersi dei cattivi odori. Come pulire le tubature intasate: istruzioni per pulire i tubi di scarico della cucina o del bagno. Rimedi naturali per pulire gli scarichi e le tubature della casa. Lo sturalavandini a pompa è un accessorio da tenere in casa, ne consigliamo. Candeggina – La candeggina va utilizzata solo se lo scarico è Sarà un metodo utile per eliminare i residui di cibo dagli scarichi della cucina. Spremi un paio di limoni sopra lo scarico e lascia che il succo agisca senza far scorrere l'acqua per almeno. Nei tubi di casa passa tutto lo sporco che eliminiamo pulendo E siccome nessuno li pulisce, diventano covo di batteri e roba puzzolente. scarichi della tua cucina sono tra i posti a maggiore concentrazione di batteri della.

Nome: pulire lo scarico della cucina
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 34.58 MB

Pulire lo scarico della cucina

Il sifone andrebbe sturato periodicamente proprio per evitare che si intasi completamente e sia necessario poi chiamare un idraulico. Mettete il secchio sotto il sifone per raccogliere eventuali gocciolamenti e i rifiuti che ostacolano il tubo. Armatevi anche di straccio. A questo punto, svitate la ghiera con la chiave a pappagallo e mettetela nel secchio. Verificate anche lo stato delle guarnizioni che vanno cambiate se sono usurate.

Al termine di questa operazione, bisognerà sciacquare con acqua bollente.

Bicarbonato e aceto — Versate prima ml di bicarbonato e poi ml di aceto di vino bianco nello scarico e coprite con un tappo, di modo che la reazione chimica non fuoriesca. Versare poi altri ml di aceto, coprire con il tappo ed aspettare altri venti minuti prima di risciacquare con acqua bollente.

Questo metodo è consigliato per quei lavandini particolarmente sporchi ed ostruiti. Candeggina — La candeggina va utilizzata solo se lo scarico è collegato ad una fognatura pubblica.

Se ne devono versare ml e bisogna lasciare agire per dieci minuti. Mettete il secchio sotto il sifone per raccogliere eventuali gocciolamenti e i rifiuti che ostacolano il tubo.

Armatevi anche di straccio. A questo punto, svitate la ghiera con la chiave a pappagallo e mettetela nel secchio. Verificate anche lo stato delle guarnizioni che vanno cambiate se sono usurate.

Smontate il sifone e pulitelo al suo interno eliminando tutta la sporcizia accumulatasi. Potete provare anche a disostruire il sifone senza smontarlo, utilizzando un litro di acqua bollente da versare poi nella tubatura che dovrebbe, in tal modo, sbloccarsi. Anche la soda caustica si rivela un metodo efficace per sturare i sifoni.

Diluite ml di soda in 3 litri di acqua fredda e poi versatela nel lavandino. Lasciate agire per trenta minuti e poi risciacquate con acqua bollente. Se lo scarico è collegato ad una fognatura pubblica, potete pulirlo con la candeggina.

Versatene ml e lasciate che faccia effetto per circa dieci minuti.